Lettera dagli sviluppatori: campagna FIX PUBG

Di seguito riportiamo un messaggio riguardo alla campagna FIX PUBG scritta da Tae-Seok Jang, responsabile dello sviluppo e direttore della produzione.

Ciao a tutti!

Dall’inizio della campagna FIX PUBG, il team di sviluppo di PUBG ha dato la priorità al miglioramento delle prestazioni principali del gioco, mentre allo stesso tempo dedicava i propri sforzi alla correzione di bug di lunga data. Per portare a termine questi obiettivi entro i tempi previsti, tutte le risorse disponibili al team di sviluppo sono state assegnate alla campagna FIX PUBG. Tuttavia, a causa di diversi nuovi problemi di stabilità che sono sorti durante il percorso, non siamo stati in grado di concludere la campagna nel lasso di tempo prefissato, decidendo di non pubblicare questo post fino ad oggi, giorno in cui abbiamo portato a termine le ultime operazioni volte a migliorare la stabilità del gioco. Siamo consapevoli che la comunicazione con voi è importante e colgo l’occasione per scusarmi a nome di tutto il team di sviluppo per i lunghi tempi di attesa. Saremo sempre alla ricerca di nuovi modi in cui possiamo migliorare la comunicazione con i nostri giocatori. Tuttavia, nonostante le tempistiche, crediamo sia importante condividere con voi i risultati di questa campagna.

L’obiettivo di FIX PUBG

Gli obiettivi più importanti della campagna, che inizialmente ci siamo prefissi di raggiungere, sono elencati di seguito. Abbiamo lavorato per migliorare PUBG basandoci in gran parte su questi quattro traguardi. Ci soffermeremo sullo stato di ciascuno di questi traguardi, e faremo menzione di quello che abbiamo ancora intenzione di migliorare.

  • Fornire la migliore esperienza di gioco possibile, ottimizzando le prestazioni del client e dei server.
  • Garantire un gioco equo con soluzioni anti-cheat più efficienti utilizzando tutti i mezzi disponibili.
  • Matchmaking più intelligente e più veloce mediante una migliore logica di matchmaking.
  • Correggere i bug che degradano l’esperienza dei giocatori, allo stesso tempo implementando miglioramenti al gioco.

Prestazioni del client

Durante la campagna FIX PUBG, uno dei nostri obiettivi primari era l’ottimizzazione, concentrandoci in modo particolare a provvedere a fornire un’esperienza di gioco continua e priva problemi, soprattutto in alcune situazioni di gioco che potrebbero influenzare notevolmente le possibilità di vincere o perdere la partita. Esempi di questo includono scontri a fuoco poco dopo l’atterraggio con il paracadute, combattimento ravvicinato nell’ultima zona blu, ecc. Mentre i cambiamenti volti all’ottimizzazione generale del gioco sono stati minimi, l’ottimizzazione di specifici aspetti del gioco sono stati numerosi e, come accennato in precedenza, sono stati abbastanza incisivi.DevLetter-FIXPUBGRecap-2_PUBG_Forum_EN_1431x668.png.6b0946e526f864e1124a98088d124821.png

Benchmark degli FPS

Abbiamo analizzato gli effetti che i nostri miglioramenti hanno avuto sul framerate utilizzando benchmark analitici e, come evidenziato dal grafico qui sopra, si nota un discreto miglioramento degli FPS nella versione del gioco (build) di novembre.

Per fornirvi qualche ulteriore dettaglio, abbiamo ottimizzato lo streaming dei livelli e diminuito i tempi di caricamento e renderizzazione durante lo spostamento del personaggio. Rispetto a prima, il tempo medio per caricare l’area circostante al personaggio è sceso significativamente da 14,4 secondi a 5,6 secondi. Il nostro lavoro per ottimizzare la “creazione fisica” degli oggetti è ancora in corso e abbiamo intenzione di implementare le correzioni risultanti dopo aver eseguito un test finale verso la fine di dicembre.

Ottimizzando gli effetti di gioco, abbiamo limitato i rallentamenti causati dall’attivazione di più effetti allo stesso tempo. Abbiamo inoltre iniziato a porre rimedio a problemi legati alla riduzione del framerate a causa di effetti specifici quali il fumo. Gli effetti ambientali, gli effetti di distruzione del veicolo, gli effetti di un colpo andato a segno e gli effetti di fumo sono tutti stati migliorati. Infine, intendiamo aggiungere ulteriori miglioramenti sulla logica e sugli effetti legati all’arma.

Per quanto riguarda il personaggio, abbiamo visto che l’ottimizzazione può risultare in effetti collaterali indesiderati, come nel caso della desincronizzazione e del bug legato al rumore dei passi, che in certi casi risultava impercettibile ai giocatori. Per porre rimedio a questi problemi, siamo stati costretti a fare qualche passo indietro sul lavoro di ottimizzazione. Naturalmente il motivo è ovvio: l’esperienza del giocatore è di gran lunga la cosa più importante. Questo però non significa che abbiamo rinunciato del tutto a lavorare sull’ottimizzazione del movimento del personaggio. Ci accingiamo ad effettuare nuove modifiche volte ad ottimizzare quest’ultimo e, una volta superati i test di stabilità, introdurremo queste correzioni nel gioco.

Prestazioni del server

In una Lettera dagli sviluppatori rilasciata l’agosto scorso, abbiamo parlato delle prestazioni del server. Nella Patch #19, abbiamo migliorato le prestazioni del server nella fase di gioco iniziale, fase che in assoluto aveva le prestazioni più basse, aumentando la media degli FPS di oltre 20%, e siamo felici di aver mantenuto il framerate su livelli simili nelle patch successive.

Qui sotto potete vedere il grafico che mostra la media di FPS sul server NA in seguito all’introduzione della Patch #19.

DevLetter-FIXPUBGRecap-3_PUBG_Forum_EN_602x316.png.5299259830056a5513815677fe5a0a92.png

Media di FPS sul server NA in seguito all’introduzione della Patch #19

Il nostro obiettivo attuale è quello di mantenere un server tick-rate di 30 hz dall’inizio alla fine della partita. Con l’aumento del tick-rate, si riduce il ping e allo stesso tempo vengono attenuate le situazioni di desincronizzazione. Dal momento che è un tema importante per tutta la Community, intendiamo continuare a volgere la maggior parte dei nostri sforzi al fine di raggiungere questo obiettivo.

Mi piacerebbe anche dare una spiegazione più articolata riguardo ai problemi di desincronizzazione che si sono verificati durante la campagna FIX PUBG. All’insorgere del problema, abbiamo analizzato i log dei server e i numerosi filmati e clip che avete condiviso con noi. La più strana delle situazioni in cui si è verificata la desincronizzazione è data dall’assenza di un ping alto. Dopo aver analizzato questo problema a fondo, abbiamo scoperto che una delle migliorie implementate per aumentare le prestazioni del client e volte all’ottimizzazione del movimento del personaggio, presentava un bug. Come molti di voi hanno notato, questo bug è stato risolto con la patch introdotta il 7 novembre, che ha notevolmente ridotto le situazioni di desincronizzazione.

La desincronizzazione può ancora verificarsi nelle situazioni in cui il ping è alto o sussiste una differenza elevata nel ping tra i giocatori. Tutto questo rende il sistema di matchmaking, che andremo ad analizzare più a fondo nella sezione successiva, ancora più importante. Dover far fronte a così tante variabili rende difficile anticipare gli eventuali problemi, ma continueremo i nostri sforzi per risolvere questi ultimi quanto più in fretta per raggiungere il nostro obiettivo di 30 hz, in modo da garantire che l’esperienza di gioco risulti liscia e precisa a tutti.

Matchmaking

Qui di seguito, ho delineato la nostra direzione attuale per quanto concerne il matchmaking:

  • Fornire un ambiente di gioco stabile abbinando giocatori con ping simile.
  • Fornire un ambiente di gioco equo, abbinando i giocatori con un livello di abilità simile (in relazione all’MMR, non al rango).
  • Fornire un ambiente per giocatori che parlano la stessa lingua in modo che vengano inseriti nella stessa squadra.
  • Assicurare un gioco su grande scala con 100 giocatori per massimizzare il divertimento dell’esperienza Battle Royale.
  • Minimizzare i tempi di attesa al minimo, pur soddisfacendo i requisiti di cui sopra.

Come si può evincere, il matchmaking in PUBG è un sistema alquanto complesso, e richiede diverse variabili per funzionare in modo soddisfacente. Apportare una modifica per migliorare il matchmaking può spesso portare a problemi in qualche altro aspetto dello stesso.

Riteniamo che i problemi di matchmaking che si sono presentati dopo l’introduzione della Patch #22 siano proprio di questa natura. Come indicato nella Lettera dagli sviluppatori pubblicata l’ottobre scorso, questo problema è stato in gran parte risolto, ma la patch in questione non è stata sufficiente per trovare il giusto equilibrio per il matchmaking.

Ecco i passi che stiamo considerando di intraprendere per migliorare il matchmaking:

  • Fornire più informazioni sulla coda di matchmaking, tenendo conto di tutte le variabili, incluse la mappa e la modalità:
    • Permettere ai giocatori di effettuare la scelta migliore in base alle loro preferenze personali per quanto riguarda le regioni e fusi orari, nel caso l’attuale insieme di giocatori non fosse sufficiente per svolgere una partita scorrevole.
    • Assicurarsi che le mappe e le modalità siano in esecuzione senza intoppi.

DevLetter-FIXPUBGRecap-4_PUBG_Forum_EN_1431x805.png.f9f70984de75baee3bbedbc916121b93.png

Lo schermo di matchmaking in presenza di un ping basso

DevLetter-FIXPUBGRecap-5_PUBG_Forum_EN_1431x805.png.8e49b67a046aa9227b7bb8f4f0d30701.png

Lo schermo di matchmaking in presenza di un ping alto

Attenzione: le immagini qui sopra sono un esempio di quel che vorremmo introdurre. Una volta finalizzata, l’interfaccia utente potrebbe subire delle variazioni.

Stiamo considerando di rivere l’interfaccia del matchmaking, in modo tale che i giocatori possano riconoscere più facilmente il tempo di attesa stimato e il ping attuale. Con una migliore interfaccia utente basata sulle preferenze personali, i giocatori saranno in grado di giocare nell’ambiente, mappe e modalità di gioco desiderati anche se questo significa che, in ultima analisi, l’abbinamento potrebbe richiedere più tempo. Vogliamo fornire informazioni utili ai giocatori, in modo tale che siano loro stessi a giudicare la situazione e scegliere tra il tempo di attesa e prestazioni di gioco ottimali nel caso l’insieme di giocatori attualmente presente sul server non consenta di scegliere entrambi.

Naturalmente, questi miglioramenti non sono dei semplici cambi di interfaccia; essi devono essere supportati da miglioramenti sotto l’aspetto tecnico, come ad esempio una funzione che permetta di misurare il valore medio del ping in modo quanto più accurato. Fintanto che continuiamo ad essere in cerca di una soluzione che permetta di avere il migliore sistema di matchmaking, ci concentreremo sugli aspetti del sistema attuale che possiamo migliorare.

Sistema anti-cheat

La nostra lotta con i programmi non autorizzati può essere paragonata ad una battaglia infinita. Anche se è faticosa, abbiamo compiuto grandi passi in avanti, sospendendo permanentemente 2 milioni di account soltanto nel lasso di tempo intercorso dall’inizio alla fine della campagna FIX PUBG. Continueremo a migliorare il sistema di analisi e monitoraggio, adottando nuove regole e soluzioni volte a scoraggiare i giocatori sleali, mentre allo stesso tempo esploriamo soluzioni esterne come indagini svolte dalla polizia e azioni legali. Sebbene non saremo mai in grado di porre rimedio preventivamente a tutti gli aspetti del gioco sleale, la nostra missione rimane la stessa: non fermarci mai nella lotta contro i programmi non autorizzati.

Continuiamo a rimuovere programmi non autorizzati sfruttando le informazioni ottenute dalle analisi e dati ottenuti da vari log. Inoltre, stiamo continuando a sviluppare il nostro sistema anti-cheat proprietario. Su questo argomento avremo qualcosa da condividere con voi nel prossimo futuro.

Per alcune organizzazioni, i divieti e le contromisure non sono sufficienti per dissuadere la produzione di programmi non autorizzati. In alcune regioni, siamo stati in grado di cooperare con le forze dell’ordine locali per arrestare i gruppi coinvolti nella produzione e vendita di programmi non autorizzati. Continueremo ad aiutare le autorità in ogni modo possibile per prevenire che altre organizzazioni prendano il loro posto. Stiamo anche ottimizzando il sistema di sospensioni HWID in modo tale da rimuovere definitivamente quei giocatori che si rifiutano di giocare in modo corretto. Queste sospensioni verranno elargite presto, e saranno rivolte ai giocatori che continuano a utilizzare programmi non autorizzati passando a giocare su nuovi account, dopo la sospensione di quelli vecchi.

Ci sarebbe molto altro da dire su questo argomento, ma ci sono altre cose di cui discutere relativamente alla campagna FIX PUBG. Parleremo più in a fondo sul sistema anti-cheat in una Lettera dagli sviluppatori che si concentrerà specificatamente su questo aspetto del gioco.

Correzioni bug e miglioramenti

Abbiamo iniziato la campagna FIX PUBG, dovendo affrontare 100 aspetti del gioco da correggere, tra bug a miglioramenti da introdurre. Siamo riusciti a portare questo monumentale lavoro a termine, e questo non lo dico allo scopo di ricevere lodi, quanto per evidenziare il fatto che sono deluso che questa lista fosse così lunga.

Dal punto di vista dello sviluppatore, i bug si verificano continuamente in qualsiasi momento dello sviluppo del gioco. Al contempo siamo perfettamente consapevoli che bug e altre problematiche del gioco tolgono il divertimento al giocatore. Abbiamo aumentato l’enfasi sul processo di QA per effettuare test più efficienti sulle nuove versioni del gioco e intendiamo dedicare ancora più risorse per avere un processo di QA ancora più efficace.

Siamo sempre grati ai giocatori che dedicano il loro tempo a inviarci segnalazioni di bug. Per poter elaborare questi tipi di segnalazioni in modo più efficiente, stiamo preparando un nuovo sistema che consentirà ai giocatori che hanno segnalato qualcosa di esaminare il progresso della segnalazione. Questa funzione è nelle fasi finali di sviluppo e il nostro obiettivo è quello di introdurla entro la fine dell’anno, dopo aver eseguito tutte le necessarie prove di stabilità e funzionalità. Stiamo anche preparando un sito web per tracciare i bug in modo da darvi una maggiore visibilità sui problemi sui quali stiamo lavorando. Anche in questo caso, si tratta di una funzionalità che intendiamo implementare entro la fine dell’anno.

Conclusioni

Nel viaggio intrapreso dal nostro gioco, il nostro obiettivo principale era quello di fornire nuovi contenuti in modo rapido, integrando gli elementi di gioco Battle Royale. Avendo riflettuto a lungo sui nostri errori, ci rendiamo conto che in questo processo abbiamo trascurato i problemi importanti per il giocatore. Una delle considerazioni che ho tratto dalla campagna FIX PUBG, è che una volta che le cose iniziano a non funzionare, non è così facile sistemarle. Per farlo è richiesto non solo un notevole sforzo, ma particolare attenzione per garantire che il problema non si riproponga in futuro e non abbia un impatto su qualche altro elemento del gioco.

Pertanto, durante la progettazione della roadmap di PUBG per il 2019, abbiamo cambiato la nostra direzione. Lavorare sulla stabilità e sulla qualità del gioco sono ora il nostro obiettivo più importante, e su quella base continueremo ad espandere il genere Battle Royale con nuovi contenuti. Inizialmente, è probabile che questo rallenterà la cadenza con cui faremo uscire nuove versioni di gioco, ma non appena diventeremo più abili, confidiamo di poter fornire nuovi contenuti con la stessa velocità di prima, pur mantenendo gli obiettivi di stabilità e qualità di gioco ben di fronte ai nostri occhi. Non possiamo fornire stime riguardo alle tempistiche, ma vi promettiamo che daremo il nostro meglio per raggiungere questa fase quanto più rapidamente possibile.

Sono passati tre mesi dall’annuncio di FIX PUBG. Sappiamo che ci sono ancora molte cose da migliorare, ma se non altro abbiamo il presentimento di sapere più accuratamente quello che voi, i giocatori di PUBG, vorreste vedere nel gioco. Sebbene questa sia la fine della campagna FIX PUBG, noi continueremo ad andare avanti nello sviluppo del gioco, miglioreremo i nostri processi, e raddoppieremo i nostri sforzi basandoci sulle lezioni apprese.

Come sempre, vi ringrazio per il vostro continuo sostegno e la passione per il nostro gioco.

Tae-Seok Jang

Discuti questo articolo
Condividi questo articolo