Lettera dagli sviluppatori console: gli obiettivi per il 2020

Ciao a tutti!

Sono passati due anni da quando abbiamo lanciato PUBG su console, cominciando con l’anteprima per Xbox. Da allora, abbiamo distribuito la versione 1.0 su Xbox e PS4, introdotto il cross-play a ottobre scorso e, e con la Patch 6.2 di febbraio, abbiamo aggiunto la funzionalità party cross-play, che consente ai possessori di Xbox e PS4 di combattere insieme per conquistare i famigerati Chicken Dinner.

Abbiamo affrontato e superato molte sfide, e ce ne sono molte altre che ci aspettano. A questo proposito, ecco i nostri obiettivi riguardo a PUBG per console per il 2020:

  • Migliorare il controllo qualità per garantire sempre prestazioni stabili.
  • Ridurre sempre di più il divario tra gli aggiornamenti per PC e console.
  • Effettuare bilanciamenti specifici per migliorare l’ambiente di gioco su ogni console.
  • Potenziare i controlli anti-cheat e le difese contro i DDoS.
  • Adottare metodi nuovi e più efficaci per comunicare con i giocatori.

Prestazioni

Nel 2019, il nostro obiettivo è stato quello di risolvere i principali problemi di prestazioni della versione per console di PUBG.

Abbiamo dato la priorità a problemi come la renderizzazione e la media bassa di FPS. In particolare, c’era un problema di renderizzazione per cui dopo l’atterraggio i giocatori vedevano alcuni edifici incompleti, che impiegavano parecchio tempo a caricarsi.

Abbiamo migliorato molto queste prestazioni, ma ci sono ancora altri problemi da risolvere. Per esempio, recentemente i crash sono diventati molto frequenti. Fin dal lancio, ogni mese abbiamo implementato nel gioco nuovi contenuti e aggiornamenti, perciò le dimensioni della build sono aumentate costantemente. C’è una data quantità di memoria che può essere elaborata, ma un aumento del contenuto comporta un aumento del materiale da elaborare e di conseguenza una riduzione dello spazio inutilizzato in memoria. E ciò, in alcuni casi, ha fatto crashare il gioco. Ci stiamo impegnando per risolvere questo problema ottimizzando la build in modo da ridurre il consumo di memoria. Inoltre, intendiamo fornire una migliore esperienza di gioco migliorando il nostro controllo qualità per assicurarci che i nuovi contenuti aggiunti al gioco siano completamente ottimizzati, così da non causare criticità.

Un altro problema che di recente ha influito sul gioco è quello dei ritardi. Con la Patch 7.1, risolveremo due casi di ritardo causati dal caricamento di skin e obiettivi. Sfortunatamente, questo non risolverà tutti i problemi di ritardo, ma i nostri tecnici stanno lavorando sodo per ottimizzare le diverse aree del gioco e minimizzare gli inconvenienti. Inoltre, abbiamo recentemente riorganizzato il nostro dipartimento di progettazione in modo da assegnare un intero team alla risoluzione di questi problemi.

Infine, sappiamo che i nostri giocatori vogliono un framerate stabile in ogni momento del gioco, a prescindere dal dispositivo usato. Ma sappiamo anche che altri preferiscono un miglioramento della grafica. Stiamo cercando di conciliare un framerate elevato con una grafica di alta qualità, ma naturalmente la stabilità del framerate è prioritaria. Regoleremo la risoluzione dinamica in modo da migliorare sia il framerate che la qualità della risoluzione. Molti ci hanno chiesto anche di alzare il limite di 60 fotogrammi per secondo. Stiamo lavorando per riuscirci, ma ci sono molte sfide sul nostro cammino. In ogni caso, condivideremo tutti i progressi e gli aggiornamenti più rilevanti.

Divario di aggiornamento tra PC e console

Anche se il divario di aggiornamento tra PC e console è stato ridotto a un massimo di 2 settimane, nella versione per console mancano ancora alcune funzionalità.

Per prima cosa, cominceremo a migliorare l’esperienza delle partite personalizzate, aggiungendo nuove modalità come la richiestissima eSport, implementata lo scorso marzo. Da tempo la nostra community ci chiede più opzioni di personalizzazione per le partite personalizzate. Grazie alle nuove opzioni, i giocatori potranno stabilire il tasso di generazione, i danni e altri dettagli. Tuttavia, stiamo cercando di capire se questo influisca negativamente sulle prestazioni, poiché troppi veicoli e armi e potrebbero causare problemi di stabilità.

Abbiamo anche intenzione di introdurre una modalità Osservatore dedicata a tutti per facilitare le competizioni di base, ma servirà un po’ di tempo per svilupparla. Permettere a tutte le risorse di caricarsi mentre la visuale si muove ad alta velocità è una degli obiettivi che ci siamo prefissati.

Infine, i PUBG LABS verranno resi disponibili su console nel 2020. Ci assicureremo che i giocatori su console non perdano alcun contenuto dei LABS quando sperimenteranno per la prima volta le funzionalità in arrivo.

Bilanciamento specifico per console

Riceviamo continui feedback riguardo a problemi di bilanciamento dei veicoli e delle armi, e spesso questi problemi sono relativi alle singole console.

Per quanto riguarda i veicoli, parte del lavoro di bilanciamento già svolto per le console consisteva nel consentire alle pallottole di attraversare il metallo sottile dei veicoli. Inoltre, abbiamo in programma di ridurre i danni da collisione subiti all’interno dei veicoli, poiché in alcuni casi i giocatori riportavano troppi danni rispetto all’effettiva potenza dell’impatto. Un’altra idea che stiamo prendendo in considerazione è quella di regolare i punti colpi inflitti e la velocità dei nostri veicoli su console, poiché colpire altri veicoli è molto più difficile da console che da PC.

Per quanto riguarda le armi, sappiamo che alcuni giocatori pensano che alcune siano troppo potenti rispetto ad altre. Ma, per il momento, c’è un solo moltiplicatore universale applicato al rinculo di tutte le nostre armi, e il rinculo su console equivale alla metà del rinculo su PC. Per poter bilanciare individualmente le armi, dobbiamo separare i dati relativi alle armi per console da quelli per PC. Tuttavia, affinché le nostre armi funzionino nel modo più realistico possibile, serve tantissimo codice relativo ai loro dati, il che rende la separazione di questi dati un’operazione molto delicata.

Nel corso del 2020, condivideremo ulteriori novità sul bilanciamento dei veicoli e delle armi.

Nel frattempo, abbiamo ricevuto i vostri feedback sulla potenza eccessiva dell’M249 e abbiamo deciso di aumentare il rinculo di quest’arma del 50%. Questa modifica diverrà effettiva a partire della Patch 7.1. Sappiamo che alcuni giocatori vogliono che l’M249 torni nei pacchi viveri, e il nostro team di sviluppo sta prendendo in considerazione questa possibilità insieme ad altre opzioni di bilanciamento. Invitiamo i giocatori a farci pervenire i propri feedback riguardo alla modifica del rinculo, affinché possiamo esaminarli nelle nostre discussioni interne.

Anti-Cheat & difese contro i DDoS

Per quanto riguarda l’anti-cheat, molti dei nostri giocatori su console suggeriscono al team di sviluppo di adottare misure più rigide. Quella dell’anti-cheat è un’area molto complessa e mutevole che ha bisogno di essere costantemente aggiornata e migliorata. Abbiamo sospeso vari giocatori usando i registri e il sistema di rilevamento implementati nella build. Sospendiamo ogni giorno giocatori che presentano dati sospetti, come uccisioni multiple in un lasso di tempo troppo breve, e indaghiamo sulle segnalazioni inviate dalla community. Il nostro sistema di rilevamento analizza le azioni degli utenti e verifica la presenza di comportamenti sospetti, come movimenti del personaggio e capacità di mira che sarebbero difficili da ottenere usando i controller.

Ma sappiamo che in giro ci sono ancora un sacco di imbroglioni, e stiamo quindi cercando di implementare nuovi processi che ci consentano di individuare i giocatori che barano nei modi più disparati.

La community di giocatori da console richiede inoltre l’implementazione di alcune funzionalità anti-cheat presenti su PC. Anche quest’area è delicata, poiché dobbiamo assicurarci che tali misure siano compatibili con l’ambiente console. Ma nel frattempo ci concentreremo sulla ricerca e lo sviluppo di misure anti-cheat specifiche per la community di giocatori su console.

Uno dei principali problemi in quest’area è rappresentato dai radar di posizione (o di pacchetti) e sappiamo quanta frustrazione abbiano generato all’interno della community. Tuttavia, non siamo stati con le mani in mano, e abbiamo testato diverse soluzioni per eliminare i radar di posizione. Non vogliamo divulgare informazioni utili agli imbroglioni ma, per farla breve, dobbiamo trovare un modo di crittografare i pacchetti che sia compatibile con tutte le console. Implementare una soluzione sbagliata potrebbe causare dei malfunzionamenti e pregiudicare la stabilità delle build. A giudicare dallo stato di avanzamento della ricerca, puntiamo a implementare una soluzione non prima del secondo trimestre del 2020.

Un’altra area su cui ci siamo concentrati negli ultimi mesi è la difesa dagli attacchi DDoS (Distributed Denial of Service). Molti giochi online subiscono, di tanto in tanto, attacchi DDoS e i nostri server non hanno fatto eccezione. Quando un server di gioco viene colpito da attacchi DDoS, tutti i giocatori presenti sul server riscontrano problemi di connessione come ritardi di rete, un aumento significativo del ping e gravi perdite di pacchetti. Purtroppo, i nostri server sono stati sempre più spesso oggetto di questi attacchi. Lo scorso novembre, questi attacchi hanno raggiunto una frequenza che non avevamo mai sperimentato prima, e c’è stato un ulteriore aumento a febbraio.

Il nostro team di sviluppo ha potenziato le difese contro attacchi DDoS, lavorando con vari provider di infrastrutture server e analizzandone l’efficacia al fine di proteggere i nostri server di gioco e fornire un servizio più stabile. Allo stesso tempo, stiamo lavorando su un nuovo sistema di difesa appositamente progettato per proteggere i server di gioco PUBG.

Nei vari test delle soluzioni per contrastare gli attacchi DDoS, la posizione geografica dei server è stata spesso soggetta a variazioni, il che ha comportato un aumento del ping e altri problemi di rete per diversi giocatori. Inoltre, molti giocatori hanno subito perdite di pacchetti a causa delle misure implementate dai provider per proteggersi dagli attacchi DDoS. Sappiamo che avremmo potuto comunicare questi cambiamenti in modo più trasparente, ma non volevamo rischiare di compromettere i test e fornire troppe informazioni agli autori degli attacchi DDoS. Comunque sia, vogliamo porgere le nostre sincere scuse ai giocatori che hanno avuto problemi di connettività in questo periodo.

La buona notizia è che la nostra soluzione interna recentemente sviluppata ha ridotto l’impatto degli attacchi DDoS di quasi l’85%. Quello degli attacchi DDoS rimarrà un problema, ma il nostro team di sviluppo continuerà a lavorare e implementare misure aggiuntive per ridurre l’impatto di questi attacchi.

Gli attacchi DDoS sono considerati azioni illecite e criminali, quindi stiamo raccogliendo tutte le informazioni possibili per intraprendere azioni legali contro i loro autori.

Comunicazione

Una delle priorità del nostro team di sviluppo per il 2020 sarà quella di trovare modi per migliorare la comunicazione con i giocatori. Vogliamo adottare un approccio “Open Dev”, informando la community sui lavori in corso e condividendo le nostre intenzioni e i nostri progetti riguardo al futuro del gioco. Ciò include non solo aggiornamenti periodici sui nostri progressi riguardo alle funzionalità e ai miglioramenti specifici per ogni console, ma anche aggiornamenti rapidi e trasparenti sul modo in cui affrontiamo le criticità in tempo reale.

Queste modifiche verranno implementate nei prossimi mesi, e speriamo che, un cambiamento alla volta, il nostro team di sviluppo riesca a essere sempre più vicino alla community.

Infine, vogliamo concludere ringraziando tutta la nostra community. Speriamo che, in questo periodo di incertezza, voi e tutti i vostri cari stiate bene. Siamo onorati di poter offrire ai nostri giocatori uno spazio di evasione e divertimento in cui possano continuare a coltivare rapporti sociali rispettando le norme di distanziamento previste. Quest’anno stiamo lavorando sodo per fornire la miglior versione possibile di PUBG su console, e siamo grati di poter contare su una community così appassionata.

Come sempre, grazie del costante supporto. Ci vediamo sul campo di battaglia!
Koosung Jeong, produttore per console e Joon H. Choi, responsabile di progetto per console

Discuti questo articolo
Condividi questo articolo