Lettera dagli sviluppatori console: intelligenza IA

Ciao a tutti!

Come accade con molti giochi, negli ultimi 3 anni abbiamo visto crescere in modo significativo il livello di abilità generale dei nostri giocatori. Mentre i veterani di PUBG continuano ad affinare le proprie abilità e migliorare, al contempo vediamo che molti nuovi giocatori vengono eliminati molto velocemente senza ottenere nemmeno una uccisione. A volte anche senza riuscire ad infliggere danni. Ci avete detto che questo divario nelle competenze sta contribuendo a creare un ambiente sempre più difficile per alcuni dei nostri giocatori e ora siamo pronti a parlare dei nostri piani a riguardo.

Nel tentativo di offrire ai giocatori più modi per affinare le proprie abilità e poter godere appieno di ciò che PUBG ha da offrire, abbiamo deciso di introdurre gli avversari IA nella Patch 7.1. Gli avversari IA possono avere effetti sia positivi che negativi a seconda della complessità della loro programmazione. Andiamo dunque ad esaminare alcune delle cose che abbiamo preso in considerazione durante la progettazione degli avversari IA.

Movimento

In una normale partita di PUBG, i giocatori spesso attraversano una grande varietà di terreni, inclusi campi aperti, fiumi, città e persino montagne. Senza risultare troppo complicato, il movimento degli avversari IA è governato da quelle che possiamo definire le maglie di navigazione. Potete immaginare le maglie di navigazione come confini all’interno dei quali gli avversari IA possono muoversi. Abbiamo dedicato molta cura a disporre con attenzione queste maglie di navigazione su ogni angolo delle mappe, grandi o piccole, in modo da impedire agli avversari IA di gettarsi da una scogliera che, sebbene possa essere divertente, non è in linea con le funzioni che abbiamo previsto per gli avversari IA. Con questa soluzione, gli avversari IA sono costantemente alla ricerca di potenziali ostacoli e si adoperano per trovare il percorso più breve per raggiungere la destinazione successiva.

Scontri a fuoco

I giocatori di PUBG si impegnano in scontri a fuoco su tutti i tipi di distanze, dai combattimenti a distanza ravvicinata negli edifici ai duelli a lungo raggio con i Kar98k. A prescindere dalla distanza, tra i fattori principali che rendono così divertenti gli scontri a fuoco in PUBG ci sono la caratteristiche balistiche dei proiettili. Abbiamo voluto incorporare questo aspetto del gioco anche negli avversari IA che, invece di sparare ai nemici in base a un calcolo di probabilità piuttosto semplice, sono stati progettati per tenere conto delle caratteristiche balistiche dei proiettili. Ciò significa che i giocatori saranno in grado di schivare i proiettili degli avversari AI se usano le stesse manovre evasive di qualsiasi altro scontro a fuoco. Ma, naturalmente, un’intelligenza artificiale avrebbe comunque un vantaggio nel calcolo della traiettoria dei proiettili, quindi sono stati introdotti dei sistemi per assicurarsi che l’accuratezza degli avversari AI differisca in base alla distanza. Tutto questo è stato attentamente bilanciato attraverso innumerevoli iterazioni di bilanciamento in modo che gli avversari IA offrano la giusta sfida e forniscano ai giocatori più modi per migliorare le loro abilità.

… e bottino

Avere gli strumenti giusti può significare la vita o la morte per la maggior parte dei giocatori. Con gli avversari IA, prevediamo un aumento generale della quantità di uccisioni, e di conseguenza anche la quantità di oggetti potenzialmente depredati. Se gli avversari IA dovessero avere una quantità di bottino eccessivo, questo potrebbe avere un impatto negativo sull’equilibrio delle partite. Per contro, se gli avversari AI dovessero avere un bottino troppo limitato, o bottino che non è adeguato a quella determinata fase di una partita, ciò non sarebbe realistico. I nostri analisti e sviluppatori hanno esaminato molti dati per capire non solo quali oggetti vengono raccolti di più in generale, ma anche per vedere quali tipi di oggetti vengono portati dai giocatori nelle varie fasi di una partita. Con questi dati, abbiamo stabilito alcuni obiettivi per gli avversari IA, in modo tale che saccheggino e dispongano di oggetti specifici a seconda della fase di gioco. Ad esempio nella fase iniziale aspettatevi di imbattervi in avversari IA dotati di SMG per scontri a distanza ravvicinata, mentre nelle fasi più avanzate della partita è molto probabile che vi ritroverete a dover fare i conti con avversari IA con SR o DMR per combattimenti a lunga distanza.

Sebbene ci siano molti altri fattori che hanno contribuito alla programmazione degli avversari IA di PUBG, questi sono i tre che riteniamo possano avere il maggior impatto su una partita. Speriamo che l’introduzione di avversari IA aiuterà i giocatori a far pratica, imparare le caratteristiche delle armi, fare qualceh uccisione, alzare il proprio tempo di sopravvivenza e chissà, forse ottenere qualche Chicken Dinner! Fondamentalmente, l’intera esperienza di Battle Royale. Per quanto riguarda i nostri giocatori più esperti, possiamo subito dirvi che al crescere del vostro MMR, avrete meno probabilità di ingaggiare avversari IA. Oltre a questo, la modalità classificata, ovvero l’evoluzione della modalità competitiva in arrivo su PUBG il mese prossimo, non avrà alcun avversario IA.

Un’ultima nota, questa è solo la prima iterazione degli avversari IA. Nei prossimi mesi implementeremo tecniche di apprendimento automatico per continuare a monitorare il modo in cui i giocatori affrontano i campi di battaglia, in modo da poter applicare miglioramenti per far sì che i nostri avversari IA si comportino quanto più realisticamente. Ovviamente, nessuna quantità di apprendimento automatico potrà battere il feedback diretto della community, quindi non esitate a farci sapere come possiamo migliorare questa nuova funzione!

Come sempre, grazie per il vostro continuo supporto. Ci vediamo sui campi di battaglia!
Il team console di PUBG

Discuti questo articolo
Condividi questo articolo